Carrello
Carrello

Shamanic Yoga Leap

SHAMAN UNION e SHAMANIC YOGA LEAP, creiamo il futuro!

La Shaman Union è un’associazione non governativa che riunisce gli sciamani turco mongoli di Siberia e Mongolia. Anni fa sono stata incaricata da Nadia, una sciamana buriata di rappresentare la Shaman Union in Europa. Sono europea e discendo da una sciamana. Mia nonna era una strega, anzi era “la strega” del paese, “aveva il segno”, diceva chi la conosceva, con un po’ di invidia e molto timore. Lo sciamanismo è un fatto ereditario, ce l’hai nel sangue. Lo sciamano è un mistico che non può essere civilizzato, resta sempre un ribelle e un poeta.

Gli sciamani, non importa a quale etnia, cultura o tradizione appartengano, si riconoscono sempre tra loro. Così mi hanno indicata come la loro rappresentante nel mondo dei fantasmi, l’hanno fatto  in perfetto stile sciamanico - con una poesia – in effetti il poeta e lo sciamano sono due facce della medesima realtà.

Se non squarcia il buio non è un lampo

Se non rimbomba non è un tuono

Se può essere addomesticato non è un leone

Se può essere arginato non è l’oceano

Se può essere spostata non è una montagna

Se può essere spiegato non è reale

Se può essere separato dal resto non è reale

Se è soggetto al tempo non è reale.

Quando, come aquila, voli nel mondo dei fantasmi,

possa la rete dei cacciatori non esserti nemica.

Quando, come lupo, incedi nel mondo dei fantasmi,

possa la trappola dei cacciatori non esserti nemica,

Quando, come un dio, ami,

possa l’inganno dei fantasmi dissolversi dinnanzi ai tuoi occhi di meraviglia!

Selene riceve l'Investitura da Nadya, Sciamana Buriata

Il mondo dei fantasmi è dominato dal profitto e la politica è uno strumento della finanza, l’individuo per lo Stato non ha valore in quanto cittadino, ma in quanto consumatore. La conoscenza tecnica e scientifica finiscono per rappresentare il solo paradigma accettabile perché ciò che è realizzato dalla scienza può essere riprodotto su scala industriale, può dare origine a prodotti commercializzabili e può produrre lucro. Il mistico e il poeta, in questo quadro, vanno resi innocui attraverso processi molto evidenti:

-         il poeta non è il visionario che ispira la politica, ma deve starsene nelle antologie scolastiche.

-         Gli sciamani, se non sono già nelle riserve, vengono ghettizzati nel mondo delle stranezze. Hanno persino studiato a tavolino e diffuso delle etichette per rendere i mistici rivoluzionari e gli sciamani ancora più innocui, una  di queste è la “new age”, un marchio sotto il quale è possibile classificare qualsiasi fenomeno puro, mistico, pericoloso per il sistema e gettarlo nella spazzatura.

-       I mistici sono stati confinati nel reame delle religioni e sono stati associati a ideali di povertà e ascetismo.

-       Le terapie desacralizzate propagandate ad oltranza, hanno finito per essere viste come il solo modo per affrontare disagi, disturbi problemi.

-       Si stanno studiano anche modi per far sì che la natura –la quale si rifiuta di aderire al sistema dominante e preferisce morire- possa essere tenuta in vita artificialmente

-       L’ingegneria del consenso assicura una quasi totale manipolazione delle masse attraverso l’induzione dei bisogni (proprio come Edward Bernays ha insegnato).

È indispensabile che i mistici escano dai ghetti si scrollino di dosso il marchio del disinteresse nei confronti del denaro e della politica e incomincino a operare in questo mondo per riconquistare il potere del denaro e restituirlo alla natura.

Tutte le ricchezze in questo mondo appartengono alla natura, da essa provengono e ad essa vanno restituite.

Se hai un’indole mistica, una natura poetica, una strega nel sangue e senti pulsare nel tuo cuore il tuo ideale, allora lo Shamanic Yoga Leap è per te.

Leap è un salto, in questo caso un salto evolutivo continuo, costante dall’homo consumes all’homo imaginalis, da un individuo pieno di bisogni e sempre insoddisfatto a un essere integro e completo.

Essere vivi non è una conseguenza dell’essere nati, si può essere vivi a gradi di intensità diversa che si esprimono tra due estremi che chiamiamo l’essere zombi e l’essere sciamano.

Lo zombi è l’homo consumens, la vittima che ha sempre bisogno di qualcuno o di qualcosa.

Lo sciamano è colui che vede il mondo come lo scenario di un grande rito che egli è chiamato a celebrare e a vivere  nella pienezza di ogni istante.

Il cammino dello yoga sciamanico è la realizzazione della condizione del matrimonio mistico nel quale enormi ricchezze vengono elargite prima ancora che qualsiasi forma di bisogno possa insorgere e la vita è continua espressione di abbondanza e di amore.

Noi non siamo stati messi nel mondo come poveri mutilati costretti a cercare sempre qualcosa che manca, ma come esseri integri. Come tali siamo i sacerdoti della natura, il nostro compito è sacralizzare la materia a mezzo del rito, non consumarla, sporcarla o corromperla, ma elevarla. Noi non abbiamo alcun bisogno di mangiare, ma dobbiamo celebrare ogni giorno il rito attraverso il quale il visibile si rende invisibile per creare oltre se stesso, così ogni giorno traghettiamo vite (carota, rapanello, mela…) da una parte all’altra della Grande Soglia. Siamo esseri completi al servizio dell’anima, non poveri affamati al servizio dell’industria alimentare. Se perdiamo il significato della nostra funzione ci ammaliamo.

Non abbiamo alcun bisogno di proteggerci dal freddo o dal caldo, ma siamo qui per celebrare la forza della natura e i suoi spiriti a mezzo del rito sacro, in cui possiamo evocare il caldo o il freddo, abbiamo questo potere, che non è la facoltà di scaldarci o raffreddarci, ma molto di più: è il potere di evocare spiriti, dei e numi e dobbiamo farlo con il pieno senso della sacralità che porta la vita ad essere una meravigliosa celebrazione densa di gioia, pienezza, vitalità.

È nell’interesse dell’economia del consumo intensificare la differenziazione tra i generi maschile e femminile al fine da far sentire gli individui più separati e quindi bisognosi. Se sei completo non hai bisogni. Il bisogno cresce solo nella sensazione della separazione.

Oggi la sensazione della solitudine e della separazione è molto forte: donne che cercano “la giusta relazione” e uomini che cercano “altre relazioni”, tutti portatori di un segno che, come un marchio indelebile, connota i membri della tribù dei bisognosi consumatori, i quali, pur di riempire il loro vuoto cronico, sono disposti a comperare di tutto, dalla psicoanalisi al cioccolato, dalla macchina sportiva alle tette di silicone.

Il dramma è dato dal fatto che, in uno stato di coscienza ordinario, i due sessi appaiono distinti e separati, mentre la natura li ha voluti distinti, ma non separati. Per ritrovare la condizione naturale dell’androginia, che eleva, è fondamentale attivare un potere assolutamente dimenticato nella società dei consumi: l’amorfede o il fedamore. La fede e l’amore sono due aspetti della medesima energia, la grande, potente impeccabile e infallibile forza della libertà.

Chi è benedetto da questo superpotere può comprendere che la mascolinità in natura è solo il modo in cui l’amore per il femminile si esprime e l’essere femmina in natura è solo il modo in cui l’amore per il maschile si esprime e che, in verità, il maschio e la femmina non esistono come tali, nella loro realtà individuale, separata. 

L’amore vero, incondizionato e libero, è una potenza tale da decretare l’unione inscindibile per gli amanti. Perciò il maschile e il femminile in natura sono distinti ma non separati, mai separati.

Certo, bisogna osservare tutto da una prospettiva naturale, che è al di là del senso dell’Io. Bisogna partire dall’amore, non dall’Io. Se il tuo processo percettivo parte dall’Io (come ti hanno insegnato a fare attraverso quel grande processo di condizionamento che i più chiamano educazione) sei innanzitutto un maschio o una femmina e hai bisogno di ritrovare l’altra metà. Se invece parti dall’amore (come uno sciamano) allora vedi la tua maschilità come strumento dell’amore per il femminile o la tua femminilità come strumento dell’amore per il maschile, ma non c’è mai, neppure un solo istante, un momento in cui tu ti senta maschio o femmina, separato dalla tua metà.

L’amore vero è sempre al di là dell’Io e del Tu, è la pura relazione nella quale la femmina è tale per esprimere la relazione con il maschile come rituale sacro (il “sacrum facere” è l’atto del darsi per amore, per creare oltre se stessi) e il maschio è tale per esprimere il sacro rituale del darsi al femminile.  In questa volontà sacra non vi è mai il momento della separazione, perché ogni gesto ogni respiro, ogni attimo della vita è sacro. Quando l’esalazione (penetrare) volge in inalazione (assorbire) è il maschile che si dà al femminile, anche quando il battito del cuore si alterna alla pausa di silenzio è il maschile (il suono) che si dona al femminile (il silenzio), mentre quando ci si risveglia al mattino è il femminile (la notte) che si dà al maschile (il giorno). Gli esempi potrebbero essere infiniti, ogni gesto, ogni attimo, infatti, contiene la compenetrazione di maschile e femminile.

Come tu debba e possa vivere, da creatura separata o bisognosa, da homo consumens, oppure da sciamano, dipende unicamente da te, è una scelta. Vivere una vita da vittima o una vita di meraviglia e d’amore è una scelta che solo tu puoi compiere.

Quello che lo yoga sciamanico può fare è un gesto che solo un sentiero mistico e sacro può realizzare, un atto  rivoluzionario che nessun processo di educazione desacralizzato o terapia desacralizzata farà mai: darti la consapevolezza necessaria ad operare la scelta.

 SHAMANIC YOGA LEAP, crea il futuro che scegli!

Come funziona?

Lo Shamanic Yoga Leap è completamente gratuito.

Ecco come si svolge:

  • Iscriviti alla membership gratuita
  • Mandaci una mail (trovi l’indirizzo nella pagina dei contatti di questo sito) in cui ci dici che ti sei iscritto alla membership gratuita e che desideri aderire allo Shamanic Yoga Leap.
  • In un tempo che può variare da un’ora ad una settimana (dipenderà dal calendario astrologico) riceverai le prime istruzioni per compiere lo Shamanic Yoga Leap in accordo con il periodo astrologico nel quale ti sei iscritto.
  • Queste istruzioni riguarderanno una ritualità quotidiana che ti preparerà al Leap, il Salto. 
  • Una tisana da assumere alla sera, che potrai facilmente reperire in erboristeria o in un negozio di alimenti naturali.
  • Un bicchiere d’acqua da bere al mattino
  • Un capo d’abbigliamento da indossare
  • Un mantra da recitare
  • Delle sequenze fluide dello Yoga Sciamanico da eseguire
  • Un profumo naturale da nebulizzare nell’aria secondo istruzioni (puoi usarne uno che hai già oppure puoi acquistarlo attraverso il nostro sito, tieni presente che solo dopo aver aderito alla membership potrai avere accesso all’area del sito nella quale sono esposti i profumi).
  • Una pratica di OMI, one minute immersion, molto importante, molto semplice, molto efficace da eseguire ogni giorno.
  • Un automassaggio da eseguire una volta al giorno.

 

Sempre in accordo con il calendario astrologico stabiliremo il giorno del Leap e ne verrai informato. Se sarà trascorso un numero di giorni di preparazione adeguato, potrai prendere parte al Leap.

Lo Shamanic Yoga Leap si svolge in un luogo virtuale chiamato Immaginale, al quale sarai invitato tramite un link che riceverai nella tua posta elettronica. Cliccando sul link potrai entrare nel nostro Immaginale dove eseguiremo insieme:

  • una disconnessione
  • una connessione
  • un’attualizzazione

Si tratta di tre movimenti della coscienza che consentiranno alla tua consapevolezza un balzo evolutivo che porterà positivi e significativi cambiamenti nella tua vita.

NON FAREMO MAI UN BALZO UGUALE AD UN ALTRO.

Facciamo circa un balzo al mese, in accordo con il calendario astrologico, mai uno è uguale ad un altro e ciascuno può continuare a farne quanti ne desidera senza limiti di numero, né di tempo. I cambiamenti che questi balzi producono sono tangibili, evidenti e in breve tempo risulta assai chiaro come essi siano in grado di produrre un cammino di evoluzione e trasformazione meraviglioso, perciò in genere si torna a compierli con molto piacere e soddisfazione. Tu sei la benvenuta/il benvenuto e noi ti accoglieremo sempre con molto rispetto e affetto.

Insieme possiamo compiere grandi trasformazioni positive nelle nostre vite, sia per quanto riguarda il denaro, sia per quanto concerne le relazioni sentimentali, il rapporto con il cibo con il corpo, con il sonno, con le emozioni.

Il nostro motto è: Che tutto in te sia gioia, questa è la tua meta!

Il tuo carrelo è vuoto

Selene Calloni WIlliams
Selene Calloni WIlliams
Selene Calloni WIlliams

SELENE
CALLONI WILLIAMS