Carrello
Carrello

Ritiro Sciamanico: un ritiro esperienziale di Sciamanismo e di Alchimia Trasformativa

DATE DISPONIBILI
  • 18
    OTT
    2019
  • 19
    OTT
    2019
  • 20
    OTT
    2019

Luogo: Bagno di Romagna (FC), Fattoria dell'Autosufficienza

ISCRIVITI SUL SITO DI MACROLIBRARSI CLICCANDO QUI

Con  la parola sciamanismo si definisce la religione delle steppe della  Siberia e della Mongolia. Lo sciamanismo in senso stretto nasce in  quelle regioni del mondo, dove esso è ancora molto vivo al giorno  d’oggi.

In senso lato la parola sciamanismo o sciamanesimo può  essere applicata ai cammini spirituali che impiegano una coscienza  non-duale e l’estasi, intesa come fenomeno di profonda comunione con il  tutto e di superamento dei limiti ordinari fisici, mentali e psicologici  comuni.

Per esempio, possiamo dire di essere in presenza di uno  yoga sciamanico quando le pratiche di yoga si svolgono in uno stato di  estasi.

Lo yoga sciamanico è pre-Vedico, primitivo, ancestrale e penetra trasversalmente in molte forme di yoga successive.

La  bellezza dello yoga sciamanico è che facciamo persino le posizioni in  uno stato d’estasi (le sequenze fluide dello yoga sciamanico) penetrando  in una foresta immaginale. È un’esperienza unica, da provare almeno una  volta nella vita! Per non parlare poi dei rituali di viaggio nei due  mondi, di riassorbimento del reale, di passaggio, i rituali della  non-esistenza e i rituali di compimento!

Per fare sciamanismo occorrono due cose fondamentali:

-un’iniziazione

-l’appartenenza  a un lignaggio, come, per esempio, il lignaggio dello yoga sciamanico,  definito “famiglia dell’arcobaleno o del drago fiammeggiante”.

Una parte di questo corso l’abbiamo intitolata “lo sciamanismo di Mariastella e Giancarlo?"

Chi  sono Mariastella e Giancarlo? Due ragazzi nelle cui vene c’è qualcosa  che respira  come un lupo. Non sentirlo è difficile; sotto il tailleur,  sotto la giacca e la cravatta ulula. Quando Mariastella e Giancarlo  erano bambini il lupo poteva ancora esprimersi, in qualche modo, ma oggi  non ce la fa più e soffre, nascondendo il proprio dolore e la propria  chiamata in molteplici altre difficoltà quotidiane.

In virtù  della sua straordinaria efficacia lo yoga sciamanico è adottato oggi da  numerosi professionisti della relazione d’aiuto ed educatori che vi  vedono una risorsa per poter svolgere la propria professione in modi più  creativi e da numerosi insegnanti di varie forme di yoga tradizionale  che vogliono avere una specializzazione forte e valida.    

In  questo corso passeremo a tutti i professionisti, siano essi  psicoterapeuti, medici o insegnanti di yoga, le tecniche e i consigli  migliori per poter aiutare i loro clienti attraverso le pratiche dello  yoga sciamanico.

In una full-immersion di tre giorni, senza orari e  al di là dello spazio-tempo, porteremo la Mariastella e il Giancarlo che  sono in ognuno di noi in un viaggio per il risveglio dell’anima  selvaggia. Dopo di che, niente sarà più come prima.

Facci sentire la Mariastella e il Giancarlo che  in te!


Leggi qui di seguito l’articolo di SCW

L’esempio degli sciamani di Selene Calloni Williams 

Uscire  dalla mente comune è molto difficile, forse impossibile, se non si  hanno esempi di ciò che sta fuori, se non si è in grado di immaginare  che esiste un “fuori”.

Lo sciamano è l’esempio che sta “fuori”.

In  quanto outsider rispetto alla cultura dell’homo consumens, lo sciamano è  in grado di fornire esempi di mappa del reale diversi, creativi.

Quando  vado nelle steppe dell’Altai per incontrare Svetlana, la sciamana  protagonista dei miei libri, lei è solita offrirmi delle bacche e sempre  mi invita a prenderne almeno due, mai una sola, perché “tu non sei  sola”, mi dice. Nessuno è solo poiché tutti hanno uno spirito con sé.

Quando  Svetlana si reca nella taiga, nella foresta, per cogliere rametti di  ginepro con i quali effettua i rituali di purificazione, prima di  staccare un ramo dall’albero, sempre chiede il permesso allo spirito del  ginepro. Quando deve svolgere il rituale propiziatorio per me e per il  gruppo che ogni anno io guido sull’altipiano di Ukok in un avventuroso  viaggio a cavallo, Svetlana chiede allo spirito dell’altipiano di  aprirci il cammino e di darci il permesso per il nostro viaggio.

Un  giorno Svetlana mi ha detto una cosa che fa riflettere. “Io non so come  sia possibile che esistano luoghi, come le cosiddette sale operatorie,  dove si va armati di bisturi contro gli avi senza chiedere il permesso!”

Per  lo sciamano delle steppe gli organi sono gli avi. Questo mi ricorda una  frase di C. G. Jung che a James Hillman, piaceva ripetere nei suoi  discorsi e nelle sue lezioni: “Gli organi sono gli dei”.

Avi, dei, di  fatto gli organi non sono meri oggetti materiali, ma hanno un aspetto  invisibile, come tutte le cose. L’invisibile si manifesta all’uomo in un  duplice aspetto: con un aspetto protettivo (spirito guida) e uno  ispiratore, fecondatore (idee). L’umano ha un potere creatore, ma non  può creare da solo: la creazione è sempre un fatto di relazione,  comporta una morte, un darsi, esige il sacro, l’amore. L’uomo crea in  relazione con i suoi dei – le idee.


Dunque, è molto importante  capire con chi sei in relazione. Ci sono due tipi di dei e due categorie  di miti: dei-miti naturali e dei-miti sociali. Questi ultimi sono molto  pericolosi, creano dolore e sofferenza.

In unione con  l’invisibile, l’uomo crea tutte le immagini della propria vita, compresa  la propria immagine. Questo atto creativo lo definiamo immaginale per  distinguerlo dall’immaginazione. L’immaginazione è un atto personale,  l’immaginale è un evento di relazione.

Lo sciamano, proprio come  l’alchimista, ha con l’invisibile un rapporto molto stretto, egli  contrae un matrimonio mistico (le nozze alchemiche degli alchimisti) con  uno spirito guida che gli fa da mentore, da protettore e da  accompagnatore durante il cosiddetto viaggio sciamanico, che è il  viaggio attraverso i tre mondi. Lo sciamano intrattiene un rapporto  consapevolmente erotico e pro-creativo, con l’invisibile. A mezzo di  questo rapporto egli può agire sulle immagini, sugli eventi e sui  comportamenti e modificarli. Questo aspetto dell’esperienza sciamanica è  definito “erotica sciamanica”.

L’homo consumens è vittima degli  eventi giacché si trova in una condizione di sonno ipnotico nella quale  non è consapevole di essere in un’unione creativa con il divino. Gli dei  e i miti sociali che lo possiedono non gli danno possibilità di  risveglio e di consapevolezza.

Lo sciamano è consapevole del  proprio rapporto con l’invisibile. Questa consapevolezza lo rende  co-creatore delle cose, anziché vittima delle loro reazioni.

La  creazione degli eventi è fatta su base poetica, poiché l’anima è poiesi,  immaginazione poetica. Lo sciamano è anche poeta e maestro del mito di  cui si serve (attraverso le cosiddette “favole di potere”) per  “pacificare” gli spiriti e operare trasformazioni positive. Questo  aspetto dell’esperienza sciamanica è definito “poetica sciamanica”.

Le  cose dipendono da come te le racconti. Essere in grado di relazionarsi  con l’invisibile, percepire l’invisibile, avere fede nella sua presenza,  ti permette di considerare gli eventi della tua vita da una prospettiva  completamente diversa.

Il valore degli avvenimenti dipende da  come te li racconti. Se lasci che il narratore sia la tua mente  pensante, gli eventi della tua vita ti rendono vittima. La mente comune è  una programmazione che ha il fine di sostenere la civiltà non l’anima,  lo status quo, non l’evoluzione.

In questo ritiro apprenderai le  pratiche più importanti dell’erotica sciamanica e della poetica  sciamanica, atte a ritrascrivere la tua storia in modi più illuminanti e  liberi e a creare un futuro d’amore, di abbondanza e serenità.

Selene  Calloni Williams si occupa di yoga e scimanismo da oltre trent’anni. Il  suo contributo allo studio e alla divulgazione dell’esperienza  sciamanica, attraverso libri, articoli e seminari negli ultimi  trent’anni è stato considerevole.

“Una psicologia naturale, come  quella sciamanica, si fonda sulla conoscenza istintiva, delle energie.  La psicologia naturale è una psicologia della felicità nella quale il  tema della felicità sostituisce il problema della normalità.

Una  psicologia della felicità non mira a creare modelli per domare la natura  e per sfruttare il mondo esterno, bensì tende a portare alla luce ciò  che assilla l’uomo, a scoprire ciò che inganna la sua vera natura e a  rivelare il suo Sé interiore”. In queste parole di Selene Calloni  Williams sono racchiuse perle di saggezza e preziosi insegnamenti che  conducono a un nuovo paradigma esistenziale e sociale, caratterizzato da  un rapporto armonico, non duale, tra uomo e natura. Questo paradigma,  se davvero posto in essere, genera un profondo cambiamento globale,  fondato su un modus vivendi ecologico e consapevole.

Per  intraprendere questo cammino in direzione di una trasformazione positiva  delle coscienze si parte da un mutamento interiore, dalla modificazione  delle emozioni negative in positive e dalla “metamorfosi” cellulare,  attraverso un processo che porta alla “gioia cellulare”.

Lo  sciamanismo è il mezzo naturale, ancestrale e autentico per avviare  questa trasformazione dell’essere umano, della sua mente e delle sue  cellule. Lo sciamanisimo è lo strumento principe che trasmuta le  emozioni negative in positive e che genera vibrazioni di gioia.

Argomenti del corso

Sciamanismo  urbano: essere diversi e vincenti nella quotidianità, nella relazione  con il denaro e nelle relazioni affettive (sesso e denaro come due  aspetti della medesima energia, governata dai medesimi chakra).

Alchimia  trasformativa: trasforma mali, disagi, disturbi, problemi nei tuoi più  potenti alleati e con il loro sostegno attua la tua metamorfosi  evolutiva.

Cosa faremo in questi tre giorni.

Innanzitutto  ci occuperemo della relazione con il denaro e l’abbondanza a mezzo di  importanti  rituali di passaggio, tra i quali il passaggio dal concetto  di “lavoro” a quello di “essere al servizio della propria passione”

È  molto importante che proprio oggi le persone con un’indole spirituale  pronta e manifesta si adoperino alla riconquista del potere del denaro  per metterlo nelle mani della Madre.

Poi ci occuperemo  dell’obiettivo dal punto di vista sciamanico: come individuarlo,  fissarlo, ingrandirlo e raggiungerlo attraverso strumenti sciamanici.

Ci occuperemo anche di salute fisica, come preservarla in un mondo tossico e di risveglio di kundalini.

Sperimenteremo  come l’energia sessuale sia alla base della magia sciamanica e di come  la natura sia la più grande Maestra che abbiamo.

Il corso è aperto a tutti, ma in particolare funge da corso di aggiornamento per gli insegnanti di yoga sciamanico.

ISCRIVITI SUL SITO DI MACROLIBRARSI CLICCANDO QUI


  • Selene Calloni Williams

    Selene Calloni Williams è la più grande esperta di sciamanismo in Europa. Il suo contributo allo studio e alla divulgazione dellesperienza sciamanica, attraverso libri, articoli e seminari negli ultimi trentanni è stato considerevole.

    Una psicologia naturale, come quella sciamanica, si fonda sulla conoscenza istintiva, delle energie. La psicologia naturale è una psicologia della felicità nella quale il tema della felicità sostituisce il problema della normalità.
    Una psicologia della felicità non mira a creare modelli per domare la natura e per sfruttare il mondo esterno, bensì tende a portare alla luce ciò che assilla luomo, a scoprire ciò che inganna la sua vera natura e a rivelare il suo Sé interiore”.

    In queste parole di Selene Calloni Williams sono racchiuse perle di saggezza e preziosi insegnamenti che conducono a un nuovo paradigma esistenziale e sociale, caratterizzato da un rapporto armonico, non duale, tra uomo e natura. Questo paradigma, se davvero posto in essere, genera un profondo cambiamento globale, fondato su un modus vivendi ecologico e consapevole.
    Per intraprendere questo cammino in direzione di una trasformazione positiva delle coscienze si parte da un mutamento interiore, dalla modificazione delle emozioni negative in positive e dalla metamorfosi” cellulare, attraverso un processo che porta alla gioia cellulare”.
    Lo sciamanismo è il mezzo naturaleancestrale e autentico per avviare questa trasformazione dellessere umano, della sua mente e delle sue cellule. Lo sciamanisimo è lo strumento principe che trasmuta le emozioni negative in positive e che genera vibrazioni di gioia.

  • Materiale da portare
    • Il libro Le Carte dei Nat di Selene Calloni Williams
    • Una matita per scrivere sul retro delle Carte dei Nat
    • Una bandana per bendare gli occhi
    • Una “cappa magica”, cioè un foulard o un pareo, grande e leggero, attraverso il quale si possa respirare, da avvolgere sulle spalle e/o sulla testa
    • Un quaderno per appunti
    • Almeno 3 fogli da disegno o cartoncini A3
    • Matite colorate o altri tipi di colori
    • Tappetino/materassino o qualcosa da stendere a terra
    • Una coperta

FORM

Il team di SCW International è ad un clic.
Facci sapere come possiamo esserti di aiuto.

Accetta la privacy policy

Il tuo carrelo è vuoto

Selene Calloni WIlliams
Selene Calloni WIlliams
Selene Calloni WIlliams

SELENE
CALLONI WILLIAMS