Il NAT 2 - Il ritorno dei Signori della Natura

  • 19 febbraio 2019

La carta numero due, Mahagiri o Maung Tindè, il Signore della Grande Montagna, l’arcano della Potenza di Lavoro e del Compimento dell’Opera.

Questa forza, come tutti i Nat, è un aspetto dell’anima ed è stata uccisa dall’inganno, è stata rimossa dalle possibilità umane a mezzo della paura per consentire la formazione di quel grande atto di prepotenza nei confronti della natura che gli umani chiamano “civiltà”. Riprendiamocela!

Guardavo il mio gatto camminare in giardino, quel passo potente e leggero, silenzioso e sicuro, perfettamente equilibrato, altero, quasi sprezzante, capace di impersonare in un solo gesto tutto il carattere dei piccoli e anche grandi felini, i quali stanno scomparendo dal pianeta senza piegarsi all’uomo, con la fierezza di chi sa che colui che ha tutto da perdere è chi rimane, e pensavo alle capacità del felino…

Allora ho compreso ancora più a fondo la carta numero due: il compimento dell’opera. Questo è il bello dei Nat: puoi sempre capirli ancora e ancora; essi accompagnano il tuo cammino di consapevolezza, lo sostengono, lo sospingono.

Quando si dice “sono umano”, si usa la parola in senso limitativo: per la maggior parte delle persone significa “sono solo umano”.

Invece sono umano significa: voglio essere anche gatto, tigre, leopardo, persino il rarissimo leopardo nero e il leopardo delle nevi. Voglio vivere sulle alte cime dell’Himalaya e nelle foreste pluviali dell’India, voglio esserci in questo mondo totalmente.

Ecco cosa significa compiere l’opera fino in fondo: l’umano, quando è compiuto veramente, è l’insieme di tutte le creature senzienti che popolano questo mondo.

Il Nat 2 ti deve aiutare sulla strada della tua integrità e dello sviluppo dei tuoi poteri, che, a quelli che “sono solo umani” appariranno sovraumani.

Ci sono due mezzi per sviluppare poteri sovraumani: la fede e l’amore.

Il Signore della Grande Montagna è qui per aiutare a creare un superuomo tutto naturale, che è capace di avere fede negli eventi perché ne intuisce il lato numinoso, ne percepisce l’aspetto invisibile, sa che c’è un aspetto invisibile e in questo e ha fede, e sa amare al punto da proiettare, a mezzo dell’amore –che è una forza-, la consapevolezza al di fuori dei limiti dell’Io e centrarla nella relazione con il tutto.

Il superuomo naturale è dotato di una sovramente che è una mente consapevole ad un grado più elevato rispetto alla comune mente dialettica.

Come propiziarsi il Nat numero due e consentirgli di aiutarci a risvegliare in noi il superuomo?

OMI One Minute Immersion

Prima di addormentati pratica per circa un minuto la fissità dello sguardo sulla fiamma di una candela e addormentati portando l’immagine del fuoco con te, bisbigliando questa formula psichica: “Possa io essere il fuoco e la montagna. Ho fede in tutto ciò che mi è accaduto dal momento in cui sono stato concepito sino ad oggi, possano gli eventi, che sono “enti”, “entità” “spiriti”, “dei” e “dee”, condurmi sulla strada della consapevolezza integrale, la quale comprende in un’unica percezione visibile e invisibile”.

Non c’è bisogno che ripeti la formula tale e quale, devi comprenderne il significato, poi puoi anche bisbigliarla con le tue parole.

Selene Calloni WIlliams

Il tuo carrelo è vuoto

Selene Calloni WIlliams
Selene Calloni WIlliams
Selene Calloni WIlliams

SELENE
CALLONI WILLIAMS