Il mito di Giocasta alla luce della visione Immaginale

  • 10 febbraio 2019

C'è un Oracolo dentro ciascuno di noi, lo stesso che predisse a Giocasta che suo figlio Edipo avrebbe ucciso il padre e si sarebbe accoppiato con lei: sua madre.

 Giocasta, la mamma di Edipo, aveva sposato Laio, re di Tebe. L'Oracolo di Delfi le aveva predetto che il figlio di Laio avrebbe ucciso suo padre e sposato sua madre. Per impedire che la profezia si avverasse, Giocasta aveva abbandonato il proprio figlio su una montagna, con i piedi legati, e aveva annunciato la sua morte. Ma il bambino venne salvato e condotto alla corte del re di Corinto, dove gli fu dato il nome di Edipo. Così egli poté veramente uccidere il padre e accoppiarsi con la madre, senza mai sapere, se non quando sarebbe stato troppo tardi, che quell'uomo fosse suo padre e quella donna fosse sua madre.

Che cosa sarebbe successo se Giocasta non avesse avuto paura? Se avesse cresciuto, accudito, amato suo figlio? Avrebbe vinto il destino!
Edipo avrebbe sempre saputo chi fosse suo padre e non lo avrebbe ucciso per errore non riconoscendolo e avrebbe sempre saputo chi fosse sua madre, dunque non si sarebbe accoppiato con lei. Forse.
O forse Edipo avrebbe dato al padre anziano e malato, che gliela avrebbe chiesta, una morte dignitosa e avrebbe amato la madre senza quei sensi di colpa che avrebbero poi spinto lui ad accecarsi e lei ad impiccarsi. Se Giocasta avesse permesso all'amore di vincere la paura, avrebbe potuto scrivere il proprio destino a proprio modo, cambiando il proprio finale, e cambiando il destino del mondo.
Per trasformare il dramma bisogna conoscere e per conoscere è necessario non avere paura.
Ognuno di noi si porta dentro un Oracolo che incessantemente parla. Smettere di avere paura della sua voce è prendere nelle mani il proprio destino.


Liberarci dal nostro dramma è tanto semplice quanto difficile: bisogna vincere la paura!
Per vincere la paura non serve il pensiero positivo, occorre il pensiero poetico, occorre l'amore! Occorre andare oltre il positivo e il negativo, superare gli opposti e vincere la paura.


Capire cosa ti fa veramente paura e incominciare a famigliarizzarci apre i tuoi occhi alla visione profonda.

Selene Calloni WIlliams

Il tuo carrelo è vuoto

Selene Calloni WIlliams
Selene Calloni WIlliams
Selene Calloni WIlliams

SELENE
CALLONI WILLIAMS