Amo ergo sum

Amo ergo sum

EUDAIMONIA la piena realizzazione, articolo di Selene Calloni Williams pubblicato su Vivere Lo Yoga n. 89

Gli antichi greci chiamavano eudaimonia lo stato di felicità conseguente alla realizzazione di sé.

Per Socrate la felicità era la piena realizzazione della propria missione, del proprio compito nella vita.

Questo compito era visto come un “agathos daimon”, cioè uno “spirito buono”. Gli antichi consideravano l’eudaimonia come l’espressione della missione dell’anima: realizzare ciò per cui l’anima è venuta al mondo. Eudaimonia quindi significa essere in compagnia di un buon daimon, ovvero in compagnia dello spirito guida.

Morgan K Barraco

Morgan K Barraco

Selene

Attivista spirituale, fonda l’Associazione di Nonterapia e Imaginal Academy. Un approccio innovativo che regala una rivoluzione del metodo di pensiero.

Articoli recenti

Podcast